Manutenzione motori fuoribordo

Rimessaggio invernale dei motori fuoribordo

manutenzione motori fuoribordoSiamo ormai giunti al termine della stagione estiva 2015, e con ciò ora avremo da fare il rimessaggio invernale per conversare nelle migliori condizioni possibili i nostri motori fuoribordo, in attesa della prossima stagione, sperando sempre che sia ottima e calda come quella appena passata.

Proprio per questo motivo, si suppone che i fuoribordo siano stati “stressati” abbondantemente dunque è sempre bene poterli fermare nelle migliori condizioni possibili, per evitare di ritrovarci poi a dover sostituire o peggio a dover buttare alcuni parti fondamentali che, seguendo semplici passaggi che richiedono anche poco lavoro, si salvano e si mantengono perfetti.

Le 6 fasi da eseguire, in genere, per un rimessaggio invernale corretto sono:

  • Lavaggio completo del sistema di raffreddamento
  • Ingrassaggio di tutte le parti stressate
  • Sostituzione Olio Piede, filtro e olio motore
  • Anodi per il controllo completo della corrosione galvanica
  • Sistemazione connettori e spine
  • Lavaggio e cura delle parti esterne con acqua dolce

Per il controllo e lo svolgimento corretto di tutte le fasi avremo bisogno di: olio motore, cuffie per lavaggio motore, pompa, rubinetto, chiavi e cacciaviti vari.

Lavaggio interno

Importantissima fase del rimessaggio invernale è il lavaggio del motore fuoribordo. Per far questo dovremo far girare il fuoribordo in acqua dolce per almeno trenta minuti, usando le classiche cuffie per il lavaggio da allacciare ad un tubo d’acqua dolce posizionandole correttamente nelle prese dell’acqua di raffreddamento situate nel piede.

Ingrassaggio

Ingrassare le parti fondamentali del motore è un passaggio che molto spesso, erroneamente, viene saltato. Procuriamoci del buon grasso e andiamo a “sporcare” gli snodi, i pistoni del trim, il canotto dello sterzo, il mozzo dell’elica e, se ci avanza del tempo, anche tutti i connettori elettrici per evitare eventuale ossido.

Sostituzione degli olii.

La sostituzioni di tutti gli olii presenti nel motore va eseguita posizionando il fuoribordo verticalmente, in modo da lubrificare completamente tutte le parti drenando dall’alto verso il basso. Occhio a posizionare un contenitore sotto il piede, dove l’olio vecchio fuoriuscirà.

Lavaggio esterno

Anche lavare esternamente, con acqua dolce, i motori fuoribordo assicurano una vita più lunga, eliminando ogni traccia di salsedine lasciata nel corso della stagione. Una volta lavato con cura è sempre bene asciugare e cospargere interamente il motore con lubrificante WD40

Altri articoli utili:


Rate this post

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *