Manutenzione del motore fuoribordo

La stagione estiva è ormai finita, tempo di fare la manutenzione del motore fuoribordo, in modo da evitare che nel tempo la salsedine faccia ulteriori danni. In questo modo il tuo motore sarà conservato al meglio e potrai usarlo nuovamente in primavera senza rischiare di trovarti in panne alla prima o alla seconda uscita.

MANUTENZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO

Mantieni in funzione il motore in acqua dolce per almeno una ventina di minuti, applicando delle cuffie di lavaggio alle fessure delle prese d’acqua. Le cuffie saranno allacciate a un tubo d’acqua corrente.
In mancanza di queste cuffie possiamo fare in modo che il gambo del motore “peschi” in un contenitore d’acqua abbastanza capiente.

Facendo circolare l’acqua elimineremo il sale, eventuale sabbia o altre impurità.

 

COME SOSTITUIRE OLIO PIEDE, FILTRO E OLIO MOTORE

Metti il motore in posizione verticale in modo che l’olio vecchio possa fuoriuscire dal piede del motore: esso dovrà essere raccolto in un contenitore per il successivo smaltimento.

Apri il tappo di scarico sottostante, poi apri il tappo superiore con l’astina di livello facendo entrare l’aria. In questo modo l’olio potrà defulire dallo scarico sottostante.

Con la chiave a catena smonta il filtro olio, poi chiudi il tappo di scarico e riempi di nuovo il filtro con olio lasciandone un pò sulla guarnizione. Serra manualmente il filtro e poi stringi per tre quarti di giro.
Riempi il motore di olio dall’apertura superiore controllando il livello man mano con l’apposita astina e chiudi il tappo.

INGRASSAGGI

Ingrassa con gli snodi, i pistoni del trim, il canotto sterzo, il mozzo elica, la timoneria.
Fai attenzione al grasso da utilizzare, se ne usano di specifici per i vari punti. Può essere molto utile usare un apposito ingrassatore in grado di distribuire il grasso all’interno degli appositi nottolini.
Dove possibile, fai fuoriuscire il grasso vecchio.

 

CONTROLLARE LA CORROSIONE GALVANICA

La corrosione galvanica è un fenomeno di reazione chimica che si ha quando due metalli diversi vengono a contatto con l’acqua salata, che funge da elettrolitaPulisci o sostituisci gli anodi secondo il manuale del costruttore del motore. Gli anodi del motore non devono mai essere cosparsi di grasso o altri lubrificanti.

 

CONNETTORI E SPINE

Verifica i connettori elettrici e applica sostanze idrorepellenti (es. WD40) per evitarne l’ossidazione o la corrosione.

 

LAVAGGIO E CURA DELLE PARTI ESTERNE

Lava l’esterno con acqua dolce e possibilmente applica sostanze idrorepellenti (es. WD40).
Smonta l’elica e applica grasso all’asse prima di sistemarla in un posto sicuro, avvolgi il piede in un rivestimento di plastica.

 

CANDELE e IMPIANTO ELETTRICO

Se necessario sostituisci le candele (specialm ente per i motori a 2 tempi), la valvola termostatica, e le cinghie.
Controlla e pulisci i collettori aspirazione, impianti raffreddamento, gli staccabatterie e i contatti dell’impianto elettrico.

 

CONCLUSIONI

Con queste operazioni di manutenzione del motore fuoribordo lo manterrai in condizioni ottimali durante l’inverno. Se possibile, affidati a una ditta specializzata facendo riferimento al sito ufficiale del costruttore (esempio, vedi a fondo pagina per Mercury).

Altri articoli utili:


Rate this post

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *